METHA Consulting Milano | Consulenza e formazione nel settore Risk Management

Aggiornamento rischi legati alle batterie ed ai sistemi di accumulo di corrente al Litio-Ione

06.02.2020 | SICUREZZA

Vista la sempre maggior diffusione di accumulatori al litio, i Vigili del Fuoco in collaborazione con l’Enea ed altri enti hanno pubblicato un aggiornamento della valutazione dei rischi legati allo stoccaggio, al trasporto, allo smaltimento ed all’accumulo oltre che all’immissione sul mercato degli accumuli d’energia al litio-ione.

Nuovi obblighi di formazione: in base agli ultimi aggiornamenti normativi chiunque abbia un ruolo nel trasporto di accumulatori al litio è soggetto a formazione ovvero Mittente, Trasportatore, Destinatario, Caricatore, Imballatore, Gestore della spedizione e Scaricatore.

Chi deve fare cosa?

  • Trasportatori: nel 2019 è stata aggiornata la normativa ADR per il rischio specifico legato al trasporto di questi prodotti
  • Produttori ed importatori: registrazione preliminare sul sito www.registropile.it e dichiarazione annuale dei quantitativi prodotti e/o immessi sul mercato l’anno precedente
  • Smaltitori: prima di trasportare accumulatori al litio-ione danneggiati e/o gonfi assicurarsi che siano stati inertizzati

Novità per lo stoccaggio: al fine di prevenire gli incendi e ridurne la distruttività sono stati definiti degli importanti parametri dei luoghi di stoccaggio in base alla loro tipologia, all’umidità ed alla temperatura di stoccaggio.

Novità in materia di prevenzione incendi: sono state aggiornate le tecniche di prevenzione degli incendi e della loro rilevazione, non che del contenimento di questi incendi sia per i depositi che per gli accumuli attivi.

Incidenti che hanno indotto questi aggiornamenti: negli ultimi anni le varie nazioni hanno cominciato a raccogliere dati sugli incendi causati da questi tipi di batterie, specialmente legati ai veicoli elettrici ed alle apparecchiature elettriche ed elettroniche a batteria, di seguito alcuni casi esemplificativi:

  • In diversi casi le batterie di smartphone, tablet, pc portatili e piccoli mezzi di movimento elettrici come bici elettriche e hoverboard si sono incendiate propagando l’incendio a veicoli e/o abitazioni
  • Diverse vetture e diversi autobus elettrici hanno preso fuoco sia a seguito di urti (incidenti) che in fase di ricarica
  • Le batterie di alcune sigarette elettriche si sono incendiate esplodendo e ferendo al volto i fumatori
  • La nave porta container Maersk Honam, specializzata nel trasporto di merci pericolose, ha rischiato il naufragio mentre era in navigazione a causa di un violento incendio divampato da un container che conteneva batterie al litio
  • In alcuni impianti per il trattamento di rifiuti elettrici ed elettronici si sono sviluppati degli incendi, innescati da batterie al litio, contenute in questi rifiuti non ancora inertizzati che hanno preso spontaneamente fuoco

 

Lo staff METHA è in grado di supportare l'azienda in merito alle pratiche antincendio e alla normativa vigente. Contattaci qui per ogni eventuale chiarimento

ULTIMI TWEET