Revisione in corso per il Testo Unico Ambientale Dlgs 152/06 | METHA Consulting Milano

Revisione in corso per il Testo Unico Ambientale Dlgs 152/06

28.01.2015 | AMBIENTE

Il Disegno di Legge  'Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di Green Economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali' (c.d. Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità 2014) è in corso di esame in commissione in Senato dal 13 gennaio scorso.


Il testo contiene una vera e propria revisione del Testo unico Ambientale Dlgs 152/06.

Si segnalano tra i diversi provvedimenti:

  • tenuta dei registri presso le Associazioni per i produttori di rifiuti di un quantitativo complessivo  di 10 tonnellate “di cui non più di quattro di rifiuti pericolosi”;
  • semplificazione ed accelerazione dell’iter di alcuni procedimenti autorizzatori in materia di scarico in mare delle acque derivanti da attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in mare e di movimentazione dei fondali marini per la posa di cavi e condotte;
  • semplificazione organizzativa di VIA, VAS e AIA statali;
  • disposizioni in materia di emissioni in atmosfera e gas ad effetto serra;
  • impianti termici civili;
  • disposizioni in materia di inquinamento acustico;
  • casi di esclusione da valutazione ambientale strategica nel caso di piani di gestione del rischio;
  • disposizioni relative alla gestione dei rifiuti;
  • procedure semplificate di recupero;
  • attività di vigilanza sulla gestione dei rifiuti;
  • disposizioni per favorire la diffusione del compostaggio dei rifiuti organici;
  • applicazione di criteri ambientali minimi negli appalti pubblici per le forniture e negli affidamenti di servizi;
  • modifiche alla disciplina per la gestione degli oli e dei grassi vegetali e animali esausti;
  • consorzio per imballaggi compostabili;
  • disposizioni per la piena attuazione delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE, 2003/108/CE, 2006/66/CE in materia di RAEE e rifiuti di pile e accumulatori;
  • semplificazione per l’emanazione di ordinanze contingibili e urgenti e poteri sostitutivi;
  • modifiche alla Parte terza del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 in materia di difesa del suolo.
  • disposizioni per l’individuazione della rete nazionale integrata ed adeguata di impianti di incenerimento e coincenerimento di rifiuti;

ULTIMI TWEET