Servizio di progettazione antincendio | METHA Consulting Milano

Servizio di Progettazione antincendio

La progettazione degli impianti è parte integrante della normativa antincendio ed è oggetto di continui aggiornamenti normativi. La qualità di un progetto per l’antincendio è fondamentale nel continuo confronto necessario con gli Enti competenti per l’ottenimento dei necessari titoli autorizzativi.

In materia di prevenzione incendi secondo il DM del 07/08/2012 Allegato II punto 3 Gli impianti considerati rilevanti ai fini della sicurezza antincendi e riepilogati sotto nello stralcio.

3 - IMPIANTI
 
3,1 Sono considerati rilevatili ai fini della sicurezza antincendi i seguenti impianti:
 

a) produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione e dì utilizzazione del l'energia elettrica;
b) protezione contro le scariche atmosferiche;
c) deposito, trasporto, distribuzione e utilizzazione, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e Ji ventilazione ed aerazione dei locali, di gas, anche in forma liquida, combustibili o infiammabili o comburerti;
d) deposito, trasporto, distribuzione e utilizzazione, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e di ventilazione ed aera7Ìone dei locali, di solidi e liquidi combustibili o infiammabili o comburenti;
e) riscaldamento, climatizzazione, condizionamento c refrigerazione, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione, e di ventilazione ed aerazione dei locali;
f) estinzione o coni rollo incendi/esplosioni, di tipo automatico e manuale;
g) controllo del fumo e del calore;
h) rivelazione di fumo, calore, gas e incendio e segnalazione allarme.
 
 
Progettazione impianti di cui  il D.M.S.E. n.37/2008  Lettere:  A,B,C,D,E,F,G,H.

Gli impianti previsti dall’art. 1 comma 2 del decreto riguardano:

a) impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, utilizzazione dell’energia elettrica, impianti di protezione contro le scariche atmosferiche, nonché gli impianti per l’automazione di porte, cancelli e barriere (per” impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, utilizzazione dell’energia elettrica” si intende i circuiti di alimentazione degli apparecchi utilizzatori e delle prese a spina con esclusione degli equipaggiamenti elettrici delle macchine, degli utensili, degli apparecchi elettrici in genere. Nell’ambito degli impianti elettrici rientrano anche quelli di autoproduzione di energia fino a 20 kW nominale, gli impianti per l’automazione di porte, cancelli e barriere, nonché quelli posti all’esterno di edifici se gli stessi sono collegati, anche solo funzionalmente, agli edifici);

b) impianti radiotelevisivi, le antenne e gli impianti elettronici in genere (per “impianti radiotelevisivi ed elettronici” si intende le componenti impiantistiche necessarie alla trasmissione ed alla ricezione dei segnali e dei dati, anche relativi agli impianti di sicurezza, ad installazione fissa alimentati a tensione inferiore a 50 V in corrente alternata e 120 V in corrente continua, mentre le componenti alimentate a tensione superiore, nonché i sistemi di protezione contro le sovratensioni sono da ritenersi appartenenti all’impianto elettrico; ai fini dell’autorizzazione, dell’installazione e degli ampliamenti degli impianti telefonici e di telecomunicazione interni collegati alla rete pubblica, si applica la normativa specifica vigente);

c) impianti di riscaldamento, di climatizzazione, di condizionamento e di refrigerazione di qualsiasi natura o specie, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e delle condense, e di ventilazione ed aerazione dei locali;

d) impianti idrici e sanitari di qualsiasi natura o specie (dunque, non solo quelli di adduzione dell’acqua, ma anche di scarico);

e) impianti per la distribuzione e l’utilizzazione di gas di qualsiasi tipo, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e ventilazione ed aerazione dei locali (per “impianti per la distribuzione e l’utilizzazione di gas” si intende l’insieme delle tubazioni, dei serbatoi e dei loro accessori, dal punto di consegna del gas, anche in forma liquida, fino agli apparecchi utilizzatori, l’installazione ed i collegamenti dei medesimi, le predisposizioni edili e meccaniche per l’aerazione e la ventilazione dei locali in cui deve essere installato l’impianto, le predisposizioni edili e meccaniche per lo scarico all’esterno dei prodotti della combustione);

f) impianti di sollevamento di persone o di cose per mezzo di ascensori, di montacarichi, di scale mobili e simili;

g) impianti di protezione antincendio (per “impianti di protezione antincendio” si intende gli impianti di alimentazione di idranti, gli impianti di estinzione di tipo automatico e manuale nonché gli impianti di rilevazione di gas, di fumo e d’incendio).

Metha è in grado di supportare il cliente in merito alla progettazione impiantistica  per ogni esigenza con uno staff di personale competente e sempre aggiornato.

 

Per ogni chiarimento si prega di contattare: Gabriele Zoia       

ULTIMI TWEET